top of page
Cerca
  • coreysquarzoni

Papaya Pepper Rum

Per creare questo Rum aromatizzato useremo semplicemente i semi della Papaya.

Solitamente della Papaya usiamo solo la polpa all’interno, mentre non consideriamo mai le potenzialità della buccia e dei semi. In media la polpa, che tutti mangiamo all’interno della Papaya, occupa il 68%, mentre la buccia il 23% e i semi il 9%.

I semi, pur essendo pochi, contengono una minima parte di acqua e come si può vedere nella tabella sottostante, occupano all’incirca il 9% del peso totale, non poco sul calcolo del drink cost totale di una preparazione!


I semi rilasceranno un profumo e sapore intenso ed aromatico, molto riconducibile al pepe.


Sono state comprate 5 papaya, di diversa provenienza e in diversi periodi dell’anno, ho cercato di comprare sempre papaya del peso di 350 gr/400 gr per vedere quanto possa differire la percentuale di polpa/buccia/semi all’interno.



Cosa ti serve


  • Coltello

  • Tagliere

  • Padella

  • Fornello o Piastra Induzione

  • Superbag o filtro caffè

  • Blender o Mini-pimer

  • Bilancia

  • Cucchiaio

  • Vasetti o contenitori con chiusura ermetica

  • Strofinaccio

  • Imbuto


Ricetta per circa 500 Ml di Rum


  • 20gr Semi di Papaya TOSTATI

  • 500Ml Rum Bianco


Come prima cosa dobbiamo pulire, asciugare e tostare i nostri semi di papaya.

Il primo passo è forse quello più noioso e lungo da fare. Prendiamo i semi e puliamoli dalla parte rimasta attaccata di papaya, non devono rimanere “filamenti” arancioni. Ci vorrà un po’ di pazienza, aiutatevi sciacquando ogni tanto i semi.

Una volta ottenuti i semi puliti, asciughiamo grossolanamente con l’aiuto di uno strofinaccio. Successivamente mettiamo una padella su fuoco medio e versiamo i semi all’interno per tostarli. Il peso (20gr) per effettuare l’infusione è indicato con i semi tostati, quindi tenete conto prima di tostarli che possono perdere anche più della metà del loro peso scaldandoli. Giriamo i semi di tanto in tanto per evitare che si brucino.

Quando saranno asciutti e tostati (lo si capisce sia vedendo i semi ma anche dal profumo che sprigionano), dovremo, insieme al rum bianco (500Ml) fare un “flash blend”

Attenzione: Se avete un blender potete versare tutto all’interno della campana, effettuare il “Flash Blend” e poi versare in un vasetto per lasciare l’infusione.

Se invece avete un mini-pimer vi conviene versare il tutto in un vasetto, effettuare il “Flash Blend” e poi lasciare all'interno il liquido in infusione.

In entrambi i casi lasciate in infusione per 24H.

Trascorse le 24h, filtrate con superbag e imbottigliate and that’s it!














Qualche piccolo consiglio


Io ho usato un Rum Bianco perchè si possono sentire di più i sentori del pepe di papaya oltre vedere come si colora il distillato di partenza. Potete utilizzare un rum scuro per avere un Rum con un aroma ancora più avvolgente, “perdendo” la colorazione.


Potete usare il Papaya Pepper Rum al posto di un semplicissimo rum bianco, magari in un classico.



Provate un classico Daiquiri cambiando qualche ingrediente:


50 Ml Papaya Pepper Rum*

30 Ml Succo di Lime

2 bsp Zucchero Semolato


Shake It!


144 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page