Cerca
  • coreysquarzoni

Avocado Pit & Lime Orgeat

Questa ricetta è una tra le più conosciute del sito Trash Tiki. Kelsey Ramage e Iain Griffith, fondatori del Movimento Trash Tiki ed entrambi bartenders, sono stati i primi a creare un blog dedicato al riuso di scarti nel mondo del bar, trasformandoli in ingredienti per cocktails. Grazie a loro questa è diventata una tra le ricette “sostenibili” più utilizzate e riprodotte.

Vi consiglio di visitarlo, www.trashtikisucks.com il loro motto è “Drink like u give a fuck”.


Questa è una mia rivisitazione della ricetta, modificando le proporzioni e donando un gusto più fresco aggiungendo la buccia grattugiata di Lime.


L’avocado ormai è diventato uno dei frutti esotici più comuni. Insieme ad ananas e mango sta spopolando dietro al banco bar, grazie anche all’introduzione in molti piatti Sud-Americani.

Si tiene sempre in considerazione questo bellissimo frutto di color verde ma mai del suo nocciolo che può dare grandi soddisfazioni in miscelazione.

In media il peso di un nocciolo di avocado occupa circa il 15,5% del peso totale mentre la polpa 70,50% e la buccia il 14%.


Nella tabella si possono vedere i calcoli per le percentuali su 5 diversi avocado (periodo, provenienza, varietà).


Cosa ti serve

  • Coltello

  • Tagliere

  • Pentola

  • Fornello o Piastra Induzione

  • Superbag

  • Blender o Minipimer

  • Grattugia o Microplane

  • Bilancia

  • Cucchiaio

  • Vasetto o contenitore con chiusura ermetica

  • Strofinaccio

  • Imbuto




Ricetta (per circa 360 ML di prodotto)

  • 40gr Nocciolo Avocado (corrispondente ad 1 nocciolo di grandi dimensioni)

  • 220gr Zucchero Semolato

  • 220gr Acqua

  • 1 Lime (Utilizzerai solo la buccia)


Come prima cosa lava bene il tuo nocciolo di avocado, rimuovendo eventuali rimasugli di avocado attaccati ad esso. Dopo averlo pulito, asciugalo bene con uno strofinaccio.

Ora è arrivato il momento di “sminuzzare” il nocciolo. Come ti accorgerai ora, noterai che il nocciolo all’interno è estremamente morbido e facile da tagliare.

Puoi scegliere di tagliare il nocciolo con un coltello (se decidi di procedere così assicurati di aver asciugato bene il nocciolo altrimenti potresti tagliarti), oppure puoi frullare il tutto mettendo i pezzi all’interno di un blender o di un tritatutto. Io solitamente uso una grattugia, classica da cucina, la trovo più comoda e facile da pulire dopo. In mancanza della grattugia puoi tranquillamente usare un microplane!



Il colore comincia subito a cambiare grazie all’ossidazione, da bianco diventa sempre più giallino/arancione.

Sminuzzato il nocciolo, dai una rapida tostatura in padella a fuoco medio-basso e vedrai che diventerà sempre più brillante e acceso come colore.

Ricordati di continuare a muovere i pezzi di nocciolo mentre lo tosti, per garantire una tostatura omogenea ed evitare di bruciarlo.


A questo punto metti in un contenitore di vetro l’acqua e lo zucchero e versa dentro anche il contenuto della padella. Dai una mescolata al tutto, richiudi e lascia riposare per 24H a temperatura ambiente.

Trascorse le 24H, apri il vasetto, aggiungi la buccia grattugiata di un lime e frulla il tutto, puoi versare tutto in un blender oppure io uso un mini-pimer per comodità e praticità.

Filtra con una superbag, (se non dovesse uscire un prodotto clear, filtra una seconda volta). And that’s it, imbottiglia e mantieni in frigo per una giusta conservazione.



Qualche piccolo suggerimento.


Per ottenere un colore ancora più scuro, tendente al marrone, ti consiglio di usare uno zucchero come il Demerara.

Puoi provare a inserire dello zucchero di cocco nella preparazione, sarà ottimo in miscelazione con i drink Tiki rilasciando un aroma ancora più “fresco”.



192 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti